Fattura elettronica: i nuovi codici “Natura Operazione”

Home / Senza categoria / Fattura elettronica: i nuovi codici “Natura Operazione”

I nuovi codici Natura Operazione

Fattura elettronica: i nuovi codici “Natura Operazione” 

Come previsto dalle nuove specifiche tecniche, dal 1° gennaio 2021 in fattura elettronica dovranno essere utilizzati i nuovi codici “Natura Operazione” per descrivere le operazioni esenti, non imponibili e soggette a reverse charge.

 

Con la pubblicazione delle nuove specifiche tecniche XML[link a specifiche AdE] (versione 1.6.1), dal 1° Gennaio 2021 diverrà obbligatorio riportare in fattura i nuovi codici “Natura Operazione”.

Grazie ai nuovi codici Natura Operazione introdotti sarà possibile rappresentare con un livello di dettaglio maggiore le operazioni esenti e non imponibili ai fini IVA e quelle soggette al meccanismo dell’inversione contabile.

Rimane comunque la necessità di riportare i codici Natura Operazione sia in fattura elettronica che nell’esterometro ogniqualvolta l’operazione non richieda l’applicazione dell’imposta.

 

Il campo “Natura Operazione”

Il campo “Natura Operazione” esprime la natura delle operazioni che:

  • non rientrano tra quelle imponibili IVA (escluse, non soggette, non imponibili, esenti);
  • oppure sono imponibili IVA, ma appartengono a regimi speciali o sono soggette a inversione contabile.

 

Più in generale la “Natura Operazione” è richiesta nel caso in cui il campo “AliquotaIVA” non sia valorizzato.

 

I nuovi codici “Natura Operazione”

In base alle nuove specifiche tecniche a partire dal 1° Gennaio 2021 non si potranno più utilizzare i codici Natura N2, N3 e N6, ma si dovrà specificare i seguenti codici di dettaglio:

  • N1 escluse ex art.15
  • N2 non soggette (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N2.1 non soggette ad IVA ai sensi degli artt. Da 7 a 7- septies del DPR 633/72
  • N2.2 non soggette – altri casi
  • N3 non imponibili (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N3.1 non imponibili – esportazioni
  • N3.2 non imponibili – cessioni intracomunitarie
  • N3.3 non imponibili – cessioni verso San Marino
  • N3.4 non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
  • N3.5 non imponibili – a seguito di dichiarazioni d’intento
  • N3.6 non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond
  • N4 esenti
  • N5 regime del margine / IVA non esposta in fattura
  • N6 inversione contabile (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N6.1 inversione contabile – cessione di rottami e altri materiali di recupero
  • N6.2 inversione contabile – cessione di oro e argento puro
  • N6.3 inversione contabile – subappalto nel settore edile
  • N6.4 inversione contabile – cessione di fabbricati
  • N6.5 inversione contabile – cessione di telefoni cellulari
  • N6.6 inversione contabile – cessione di prodotti elettronici
  • N6.7 inversione contabile – prestazioni comparto edile e settori connessi
  • N6.8 inversione contabile – operazioni settore energetico
  • N6.9 inversione contabile – altri casi
  • N7 IVA assolta in altro stato UE

L’introduzione delle nuove sottocategorie di dettaglio dei codici natura IVA consentiranno all’Agenzia delle Entrate di predisporre una bozza di dichiarazione IVA precompilata.

 

I nuovi controlli relativi al codice “Natura Operazione”

Con l’ultimo aggiornamento delle specifiche tecniche vengono introdotti, a partire dal 1° gennaio 2021, anche i seguenti nuovi codici errore:

Codice 00445 (Controllo applicato alla fattura elettronica)

  • in caso di fatture ordinarie non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura operazione;
  • in caso di fatture semplificate non è più ammesso il valore generico N2 o N3 come codice natura operazione.

Codice 00448 (controllo applicato all’esterometro)

  • non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura operazione.

 

Punti di attenzione

 

Quali codici natura generici non potranno più essere utilizzati dal 1°gennaio 2021, in favore di un maggior dettaglio?

Dal 1° gennaio non potranno più essere utilizzati i seguenti codici “Natura Operazione” generici:

  • N2: operazioni non soggette;
  • N3: operazioni non imponibili;
  • N6: operazioni soggette al meccanismo dell’inversione contabile (per le operazioni in reverse charge ovvero nei casi di autofatturazione per acquisti extra UE di servizi ovvero per importazioni di beni nei soli casi previsti).

Sarà necessario utilizzare i codici di dettaglio pubblicati nelle nuove specifiche tecniche XML Ver. 1.6.1.

 

I nuovi codici natura operazione saranno obbligatori solo in fattura elettronica o anche nell’esterometro?

I nuovi dovranno essere utilizzati per descrivere in modo specifico le operazioni non soggette a imposta e andranno riportati sia in fattura elettronica che nell’esterometro.

 

Quali sono i nuovi codici errori introdotti dalle nuove specifiche tecniche?

Il codice 00445 per il file XML della fattura elettronica e il codice 00448 per il file XML dell’esterometro.

 

Link utili:

Specifiche Tecniche XML 1.6.1

Guida alla compilazione delle fatture elettroniche 

Ti sei perso il webinar DocuMI dedicato a tutte le novità introdotte dalle nuove specifiche tecniche? Nessun problema, lo trovi al seguente link.

 

Vuoi cambiare soluzione di fatturazione elettronica senza pensieri?

Scopri la promozione YouDOX in corso! CLICCA QUI

 

Be our Partner