Importa, gestisci e conserva i corrispettivi con YouDOX

Home / Senza categoria / Importa, gestisci e conserva i corrispettivi con YouDOX

Gestisci e conserva a norma i corrispettivi telematici con YouDOX

 

YouDOX si arricchisce del nuovo modulo corrispettivi, divenendo uno strumento ancor più completo per la gestione finaziaria d’impresa

 

Con l’introduzione del nuovo modulo “Corrispettivi” YouDOX prosegue nella sua evoluzione funzionale.

Il nostro obiettivo? Fornire alle piccole e medie imprese tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per gestire e monitorare le proprie perfomance di vendita in tempo reale!

Il modulo Corrispettivi sarà disponibile nel Business Manager di YouDOX e consentirà di importare i file corrispettivi scaricati dal proprio cassetto fiscale, i quali saranno conservati a norma per 10 anni, alla stregua delle fatture, andando ad alimentare le statistiche di vendita e i prospetti IVA disponibili su YouDOX.

 

Le funzionalità

Il nuovo modulo Corrispettivi consentirà di:

  • importare, singolarmente o massivamente, i file corrispettivi scaricati dal cassetto fiscale;
  • visualizzare un riepilogo dettagliato, suddiviso per singola giornata, dei corrispettivi giornalieri inviati all'Agenzia delle Entrate;
  • completare le statistiche e le proiezioni di vendita disponibili nel modulo di Busness Intelligence;
  • completare il dato relativo all'IVA a debito nel modulo prospetti IVA presente all'interno del Business Manager;
  • conservare a norma per 10 anni i file importati.

 

La conservazione

I corrispettivi importati su YouDOX verranno conservati a norma per 10 anni su sistema certificato AgID – Agenzia per l’Italia Digitale.

Come precisato in uno dei nostri precedenti articoli sulla natura fiscale e normativa del corrispettivo (link articolo Francesco), quale “elemento contabile di misura di una grandezza finanziaria”, la mera memorizzazione del documento “corrispettivo” non può considerarsi intrisecamente sufficiente a rispondere alle molteplici esigenze di compliance previste dall’attuale normativa che pretendono l’osservanza delle caratteristiche di autenticità, leggibilità e reperibilità del documento, che solo la una conservazione a norma certificata può garantire.

La memorizzazione, dunque, non può essere equiparata alla conservazione a norma. L’invio e la memorizzazione sono appannaggio del registratore di cassa, mentre la conservazione a norma deve seguire le regole e le linee guida del DCPM del 3 Dicembre, del DMEF del 17 Giugno 2014 e di AgID.

La normativa che introduce i corrispettivi elettronici non modifica i termini e la necessità di assolvere all’obbligo di conservazione.

Semplicemente cambiano le modalità di conservazione: invece di stampare a chiusura cassa lo scontrino giornaliero per poi conservare tale documentazione per 5 anni, sarà necessario conservare digitalmente i corrispettivi elettronici per la stessa durata già prevista dalla legge.

 

 

Link utili

Conservazione corrispettivi telematici

 

 

Desideri maggiori informazioni sul modulo o sulle funzionalità YouDOX?

Contattaci! 

 

 

 

Be our Partner